Ordine degli Architetti di Genova

GENOVA 2050

Conoscere il passato per progettare il futuro
Loghi ordine e fondazione degli architetti di Genova

Call For Genoa 2050

Genova 2050

Il concorso "Partecipa Digitale" di Open Genova

L'Ordine degli Architetti P.P.C. di Genova, la sua Fondazione hanno deciso di candidare “Genova 2050” al concorso “Partecipa Digitale”, indetto dall’Associazione Open Genova, che mette in palio un finanziamento tecnico/economico per incentivare progetti a vocazione civica in chiave digitale. 

Considerato che il progetto offre nuove opportunità di investimento costituendo una vetrina per la città, vi invitiamo ad accedere al link sulla pagina del concorso per lasciare un commento e per proporre eventuali suggerimenti entro il termine del 14 maggio 2017.

Dagli anni ‘80 ad oggi: 40 anni di cambiamenti

Il Centro Storico

una faticosa riqualificazione

I Rolli

come quelli in via Garibaldi

La Facoltà di Architettura

dove nascono gli Architetti

Palazzo Ducale

Arte & Cultura

Il Porto Antico

di Renzo Piano

Il Teatro Carlo Felice

di piazza De Ferrari

La città metropolitana, vuoti urbani e scenari futuri

Con il convegno del 7 aprile, si cercherà di mettere a fuoco alcuni temi per la Genova del futuro, traguardando l'orizzonte del 2050. Contributi filmati porranno al centro dell’attenzione quei casi che costituiscono dei temi irrisolti, spesso dei veri vuoti urbani (Silos Hennebique, i Forti, le aree ex Ilva, l'ex mercato ortofrutticolo, la Caserma Gavoglio, e altri). In una tavola rotonda con i principali soggetti della Genova contemporanea si proverà ad individuare gli obiettivi futuri per infrastrutture, ricerca, cultura, università, industria, finanza, imprese, artigianato, informazione e naturalmente architettura e paesaggio.

Esplorando il passato in cerca del futuro

Genova 2050 is coming
Genova2050.com è una piattaforma informatica "aperta" per raccogliere in una visione sinottica le molte proposte in campo, figlie di progetti e studi decennali e recenti ragionamenti di prospettiva, con l’obiettivo di stimolare nuovi progetti e suggestioni per il futuro: gli Architetti e gli altri professionisti della progettazione, i ricercatori, i rappresentanti della società civile, i cittadini e gli studenti sono invitati a presentare i propri progetti, mentre la Politica è chiamata a prendere atto di un lavoro complesso e stratificato nel tempo, a perseguire, con risposte di sintesi e con una maggior consapevolezza delle enormi potenzialità della nostra città, delle risorse civiche e professionali presenti, le trasformazioni che disegneranno la Genova del 2050.

Silos Hennebique

Vicino al Terminal Crociere

La Caserma Gavoglio

Nella zona del Lagaccio

La zona dell'Ilva

A Cornigliano

I 2 Convegni dell'Ordine degli Architetti

Venerdì 31 marzo 2017

Sala Auditorium Della Meridiana

GENOVA 2050
Dagli anni 80 ad oggi: 40 anni di cambiamenti

Programma

Ore 14.00 Registrazione dei partecipanti e saluti istituzionali;

Ore 14.30 Proiezione di un filmato di Jacopo Baccani con interviste a Luigi Castagnola "L’Edilizia residenziale pubblica"; Brunetto De Battè, "La visione di Ignazio Gardella"; Claudio Burlando, "L’expo colombiana del ’92"; Giovanni Spalla, "Il restauro di Palazzo Ducale"; Giuseppe Pericu, "Genova Capitale Europea della Cultura 2004, via San Lorenzo e i Palazzi dei Rolli"; Enrico D. Bona, "L’università all’Albergo dei Poveri".

Ore 15.00 Prima Tavola rotonda, modera Franco Manzitti:
Partecipano: Luca Borzani, Franco Lorenzani, Rinaldo Luccardini, Luigi Merlo, Bruno Musso, Gian Poggi, Davide Viziano.

Ore 16.00 Coffee Break

Ore 16.30 Proiezione del filmato di Jacopo Baccani: "I casi irrisolti. Terminal crociere e traghetti, Erzelli, Fiera di Genova, Tunnel portuale, l’Ospedale Galliera, le infrastrutture: Aeroporto, Gronda, Terzo Valico e la metropolitana, Ponte Parodi, l’area Miralanza".

Ore 17.00 Seconda Tavola rotonda, modera Franco Manzitti:
Partecipano: Luca Borzani, Franco Lorenzani, Rinaldo Luccardini, Luigi Merlo, Bruno Musso, Gian Poggi, Davide Viziano.

Ore 18.00 Dibattito

Venerdì 7 aprile 2017

Auditorium di Palazzo Rosso

GENOVA 2050
La città metropolitana, vuoti urbani e scenari futuri

Programma

Ore 14.00 Registrazione dei partecipanti e saluti istituzionali;

Ore 14.30 Proiezione di un filmato di Jacopo Baccani “I Vuoti Urbani della città: Hennebique, Corso Sardegna, Caserma Gavoglio, Ex Ospedale di Quarto, ex Facoltà di Magistero, quartiere Tabarca e città della Musica, Aree ex Ilva, Magazzini del Sale, Palazzo delle Poste di Brignole, i Forti di Genova, il Mercato del Pesce”.

Ore 15.00 Tavola rotonda con "Gli Attori della Città per Genova 2050", modera Giuseppe Sciortino:

Partecipano: Benedetto Besio, Fondazione Ordine Architetti; Giovanni Calvini, Confindustria; Carlo Castellano, imprenditore; Enrico Dassori, Direttore del Dipartimento Architettura e Design (DAD), Università di Genova; Filippo Dellepiane, ANCE Genova; Alberto Diaspro, IIT; Massimo Giacchetta, Camera di Commercio; Matteo Macor, Repubblica; Maurizio Maresca, Ordinario diritto dell’Unione Europea Università di Udine, Paolo Emilio Signorini, Autorità Portuale; Diego Zoppi, Consiglio Nazionale Architetti.

Ore 17.00 Coffee Break

Ore 17.30 Presentazione di “CallForGenoa2050” a cura della Commissione LLPP e Urbanistica dell’Ordine Architetti di Genova. Una piattaforma informatica ‘aperta’, per raccogliere in una visione sinottica le molte proposte in campo, figlie di progetti e studi decennali e recenti ragionamenti di prospettiva, con l’obiettivo di stimolare nuovi progetti e suggestioni per il futuro con una maggior consapevolezza delle enormi potenzialità della città, delle risorse civiche e professionali presenti.

Ore 18.00 Conclusioni.