Linee guida per l'invio degli elaborati dei progetti

Linee guida per l'invio degli elaborati dei progetti - Genova 2050

Come preparare il materiale da inviare al portale di Genova 2050

Di seguito le linee guida di presentazione e invio degli elaborati progettuali.

Si prega di utilizzare Wetransfer.com per inviare il materiale a info@genova2050.

Si chiede anche la gentilezza di non inviare tavole progettuali intere, anche se bellissime, ma foto e testi separati, per darci modo di illustrare i progetti in maniera "responsiva", meglio utilizzabile e visualizzabile su mobile.

Immagini (disegni tecnici, render, fotografie, schizzi)

  • Numero: al massimo 35 immagini tra foto e disegni (ne saranno pubblicate una ventina), suddivise in cartelle con nome chiaro (schizzi, rendering, piante...).
  • Le immagini devono essere il più possibile di formato orizzontale. Le foto verticali possono essere al massimo il 10% del totale e non è garantito che sia possibile pubblicarle.
  • È bene che le immagini non contengano testi o didascalie: se questi fossero necessari, possono essere inseriti in un file di testo a parte, e collegati ai file mediante i nomi dei file stessi (es. Sezione A-A1, Pianta Piano terra, ecc.).
  • Dimensioni _minime_ di ogni immagine: 1024x768 punti (a 72 dpi);
  • Dimensioni _massime_ di ogni immagine: 5000x5000 pixel (a 72 dpi) (esempi: 5.000x3.500, 4.000x3.000, 3.500x5.000...);
  • Il progetto deve essere corredato da un testo, legato ai concetti di Genova2050, che inizi con l’attribuzione del progetto al relativo nodo di interesse.
  • Attualmente sono pubblicati online i primi 11 nodi e vuoti urbani di Genova: presto aggiungeremo anche un'altra decina di punti di interesse, che potrebbero essere i seguenti (in continuo aggiornamento sino alla pubblicazione):
    • Area Villa Negrone a Sestri Ponente;
    • Baia di Nervi;
    • Casa del Soldato a Sturla;
    • Centro storico di Genova;
    • Foce e Piazzale Kennedy;
    • Forti di Genova;
    • Ospedale psichiatrico di Quarto;
    • Sopraelevata di Genova.

Abbiamo anche alcuni nodi in sospeso, su cui stiamo ragionando e che potrebbero essere pubblicati nel 2019; se avete dei progetti proprio su questi, siete invitati a prendere contatto con noi prima di inviare il materiale:

  • Centrale Termoelettrica di San Benigno.
  • Magazzino di vico Palla 9 nel Molo;
  • Piazza Caricamento;
  • Piazza Raibetta;
  • Ponte di Sant'Agata a San Fruttuoso;
  • Scuola Collodi a Sturla;
  • Scuola Quasimodo a Prà - CEP;
  • Villa Pallavicino Giardino a Sampierdarena.

Testi descrittivi dei progetti

  • La descrizione di ogni nodo è già presente sul sito, quindi non è necessario che i progettisti impieghino tempo ed energie per ri-descrivere il nodo. Sarebbe però interessante che iniziassero a parlare del loro progetto con un paragrafo in cui sottolineano gli aspetti nevralgici del nodo su cui si sono concentrati dando vita alla loro idea.
  • Il testo che descrive il progetto dovrebbe andare da un minimo di 1.000 parole a un massimo di 2.000 parole suddiviso paragrafi (da 5 a 10, mediamente uno ogni 200 parole) con relativo titolo (il massimo sarebbe che il titolo contenesse le parole chiave, o qualche riferimento al nodo o alle parole “Genova”, Liguria, ecc.).
  • I testi dei progettisti saranno comunque da noi revisionati, talvolta abbreviati, talvolta incrementati e a volte solo modificati in modo da ottimizzarli per il posizionamento su Google;
  • I testi vanno inviati in formato txt, rtf o eventualmente doc, in modo che noi possiamo selezionarli e copincollarli: si prega di non inviare testi sotto forma di immagini.

Linee guida per l'invio degli elaborati dei progetti, Genova 2050 - Testi ed immagini

Presentazione progettista/studio

I progettisti sono invitati a mandare anche una presentazione di sé stessi e/o dei relativi studi, unitamente al logo o marchio dello studio. Creeremo una scheda dedicata che sarà per loro un’ottima vetrina.

Il testo deve andare da un minimo di 500 parole a un massimo di 1.000 parole ed essere corredato di indirizzo, e-mail, telefoni, sito Web e posizione su Google Maps (può andare bene anche una immagine statica con la puntina segnaposto per indicare dove posizionarla esattamente qualora si decidesse di fare una mappa anche per gli studi oppure nella singola scheda).

Le immagini di progettisti e/o studi possono essere al massimo 15 (probabilmente ne verrà pubblicata una dozzina), con risoluzione da un minimo di 1024x768 punti (a 72 dpi) a un massimo di 5000x5000 pixel (a 72 dpi) (stesse regole per le immagini dei progetti).

Per qualunque dubbio sulla presentazione degli elaborati si prega di scrivere a info@genova2050.

Scopri 

Genova 2050

Scopri il progetto e come preparare il materiale da inviare al portale.

Il Progetto

Nodi di Genova

Vuoti urbani che costituiscono i temi irrisolti della città.

Nodi